Amnesia è la cannabis più potente al mondo?

Amnesia è la cannabis più potente al mondo?

C’è chi è pronto a giurare che l’Amnesia Haze sia la varietà di marijuana in grado di offrire la migliore esperienza di “high” a chi la consuma. Si tratta di una delle poche varietà di cannabis conosciute in tutto il mondo, una di quelle che non passerà mai di moda.

Vale davvero la pena approfondire l’argomento e dedicare a questa specie di mito una delle nostre mini-guide.

Ecco che cosa vedremo:

  • Amnesia tra leggende e malattia, miti e falsità
  • Origini della strain
  • Una varietà psichedelica?
  • Odore, gusto, sapore
  • Coltivare Amnesia
  • Amnesia al CBD: Diva
  • Effetti Amnesia Cannabis
  • Effetti Amnesia cannabis light CBD
  • Vaporizzare Amnesia CBD contro ansia
Amnesia

Amnesia tra leggende e malattia, miti e falsità

Alzi la mano chi non ha mai provato l’Amnesia Haze. Se non l’avete provata è il momento di rimediare, se invece la conoscete già sapete perché la si ama così tanto.

L’Amnesia Haze è una potente e leggendaria varietà di marijuana a predominanza sativa con un elevato contenuto di THC (tra il 22 e il 24%) apparsa per la prima volta in Europa negli anni 90. Immediatamente apprezzata dai consumatori di cannabis, che non faticarono a definirla la varietà in grado di provocare la migliore esperienza possibile con il THC, l’Amnesia Haze fu presto candidata ai più importanti premi per cannabis della storia.

Vinse più e più volte il Cannabis Cup e venne e viene tuttora riprodotta dalle più grandi banche di semi di cannabis presenti nel mondo.

La sua popolarità è data in primo luogo dall’effetto potente ma energizzante e in secondo luogo dall’aroma e dal sapore, tipici di una cannabis profumata e naturale.

Le note agrumate di questa varietà di marijuana, che sono il preludio di quella che sarà poi un’esplosione di agrumi nella sorella Lemon Haze, vengono in questa strain sapientemente miscelate con terpeni dai profumi terrosi e muschiati.

L’effetto dell’Amnesia Haze rese indimenticabili quegli anni 90 e segnò un nuovo punto di arrivo o di partenza per i grower più ambiziosi. Venne definita la varietà più potente al mondo.

Possiamo affermare che è in parte così, anche se certamente non è l’unica. Anche la Purple Haze o l’Ak-47 ad esempio, sono varietà incredibilmente potenti e a loro volta leggendarie.

In breve tempo, comunque, come accade per qualsiasi varietà di marijuana d’eccezione, intorno all’Amnesia Haze cominciarono a nascere diverse leggende sia per quello che riguarda la sua creazione sia per i suoi effetti.

C’è chi sostiene sia una varietà di cannabis nata, così com’è, insieme a tutte le altre sorelle Haze negli anni 70. Secondo questa teoria, alcuni semi di cannabis cresciuti sotto una pianta di cedro, diedero vita a questa varietà così spiccatamente agrumata, che fu poi riprodotta ad hoc.

C’è poi chi sostiene che questa varietà di marijuana sia nata dal lavoro comune di due aziende statunitensi, che negli anni 90 erano specializzate in produzione di semi di cannabis nuovi: Paradise Seeds e Chong’s Choice, azienda di Tommy Chong, leggendario grower e creatore di diverse varietà di cannabis.

La teoria più concreta, come vedremo meglio dopo, è che l’Amnesia Haze sia arrivata dagli Stati Uniti all’Europa e più precisamente ad Amsterdam negli anni 90. Se sia stato poi il famoso ma forse solo mitologico grower David Paul Watson a perfezionarla o un coltivatore con un altro nome non fa differenza.

Fiore di cannabis

Un’altra leggenda legata all’Amnesia Haze è relativa al suo nome. Si narra che il grower che la creò, volle provarla per primo una volta pronta. Si chiuse in casa con degli amici e restarono lì per tre giorni, continuando a utilizzare nient’altro che questa varietà di marijuana.

Secondo questa bizzarra storia il terzo giorno il grower perse completamente la memoria per 24 ore. Una specie di amnesia temporanea, che lo spinse una volta tornato in sé a chiamare questa varietà di cannabis Amnesia e Haze.

C’è chi pensa che possa esserci un fondo di verità in questa storia. Ovviamente non perché l’Amnesia Haze sia in grado di provocare amnesie o irreparabili perdite di memoria (non esistono casi del genere nella letteratura scientifica).

Piuttosto qualcuno sospetta che il grower abbia finto l’amnesia per fare uno scherzo agli amici, già sbalorditi dalla potenza di questa nuova creazione. Recitò talmente bene la parte che lo scherzo riuscì alla perfezione e alla fine decise di chiamare l’erba Amnesia in memoria di quello scherzo esilarante.

È reale invece il fatto che l’Amnesia Haze sia stata una tra le prime varietà di marijuana a essere impiegate nei trattamenti a base di cannabis terapeutica per trattare il dolore cronico, i reumatismi e i disturbi dell’umore.

La predominanza sativa in combinazione con l’alta percentuale di THC rende questa varietà in grado di aiutare persone affette da lieve depressione e dall’ansia cronica.

fiori di cbdOrigini della strain

Le origini reali dell’Amnesia Haze risalgono agli anni 90, quando un ibrido composto da una varietà di cannabis afgana, una giamaicana e una hawaiana, prodotto dagli stessi creatori della Haze, arrivò in Olanda dagli Stati Uniti. Una volta lì questa varietà di marijuana della famiglia Haze fu ulteriormente ibridata e stabilizzata per ottenere una varietà di cannabis nuova, dall’effetto spaziale e dal sapore inconfondibile.

Che vanta, come sappiamo di aver vinto numerosi Cannabis Cup come migliore varietà di marijuana a predominanza sativa.

Sia la varietà giamaicana che quella hawaiana presenti nell’amnesia originale erano a dominanza sativa, la piccola componente indica viene apportata dalla strain afgana e da quel tocco di Kush aggiunto una volta arrivata ad Amsterdam.

Durante questa fase di stabilizzazione europea, infatti, si cercò di valorizzare il profilo terpenico della strain e stabilizzare l’effetto e la genetica della pianta stessa, così da garantirne una riproduzione reale, fedele e duratura nel tempo.

Una varietà psichedelica?

Il nome stesso “Amnesia” (da amnesia come perdita di memoria) rimanda a uno stato di notevole alterazione, provocato dall’elevata percentuale di THC di questa varietà di cannabis.

Quando si pensa all’Amnesia Haze, la si associa subito a un effetto potente, quasi psichedelico. Per quanto una varietà di marijuana possa essere potente però, è inverosimile che raggiunga la psichedelia. Più probabile è che in quegli anni l’Amnesia Haze fosse associata ad altre sostanze fortemente psicoattive, come ecstasy o LSD, ecco spiegato l’effetto realmente psichedelico.

Se per psichedelico poi intendiamo un “allargamento della coscienza” e non semplicemente gli effetti psichedelici e visionari in senso visivo che possono essere provocati da ecstasy o lsd, allora sì, l’Amnesia Haze può essere considerata una varietà di cannabis psichedelica.

Se abbinata alla musica giusta può accompagnare momenti meditativi e di contatto interiore. Di certo, con un quantitativo di THC così alto, bisognerà aspettarsi un effetto potente e immediato, che sarebbe meglio non sottovalutare se si è alle prime armi con la cannabis.

Inoltre, l’effetto euforizzante dato dal ceppo a predominanza sativa di questa strain, è talmente forte che non andrebbe mai mischiato con quello dell’alcool o di sostanze stupefacenti.

Come la maggior parte delle Haze, l’Amnesia è una varietà ottima per essere utilizzata da soli e restare attivi.

È possibile assumerla anche nelle ore del mattino senza temere sonnolenza o intorpidimento. Per valorizzarla al meglio, potete provare ad associarla ad attività creative o a lavori particolarmente complessi che richiedono un pensiero aperto ed empatico.

Amnesia

Purtroppo, il fatto che sia stata così a lungo associata alla psichedelia, a sua volta associata a sostanze pesanti e pericolose, fa sì che oggi in articoli come questo l’Amnesia Haze venga descritta come un’erba nuova, potentissima e letale in grado persino di uccidere perché spruzzata con metadone, eroina e sostanze chimiche per essere potenziata.

È chiaro che informazioni come queste contribuiscano ad allontanare l’opinione comune da un’idea di legalizzazione, per di più si tratta di informazioni fuorvianti, che non corrispondono a verità.

È senz’altro vero che spesso nel mercato nero hashish e tutte le varietà di marijuana vengono compromesse con sostanze chimiche, molto raro però che si tratti di metadone ed eroina, che provocherebbero effetti devastanti e del tutto diversi da quelli provocati dalla cannabis, seppur non totalmente naturale.

L’Amnesia Haze non è una varietà di cannabis nuova dato che è in circolazione dagli anni 90 ed è stata creata in modo del tutto naturale a partire da strain già esistenti. Come varietà in sé quindi non si può affermare che sia un’erba nuova, diversa o potenziata o che abbia contenuti di THC superiori ad altre varietà del presente e del passato.

Varietà di marijuana ad altissimo contenuto di THC (anche molto più alto di quello dell’Amnesia Haze) sono sempre esistite e tra gli anni 70 e gli anni 90 hanno cominciato a diffondersi in tutto il mondo, di pari passo con la politica proibizionista. Quest’ultima non ha fatto che aumentare la produzione e la vendita di hashish e marijuana da parte del mercato illegale, con il conseguente rischio di compromettere la purezza e la naturalezza non solo dell’amnesia originale ma di tutte le varietà di cannabis.

Un altro problema è legato alle sostanze chimiche utilizzate da coltivatori che non optano per un’agricoltura biologica. Pesticidi e fertilizzanti chimici sono spesso responsabili dell’effetto poco piacevole dell’erba e possono provocare fastidiosi mal di testa.

Odore, gusto, sapore

I consumatori di cannabis doc scelgono la loro varietà di cannabis ideale non solo in base agli effetti, ma anche in base a sapore, odore e gusto dell’erba. In Olanda e in alcuni paesi degli Stati Uniti esistono addirittura dei corsi di degustazione della ganja, proprio come accade per il vino e per la birra. In questo modo è possibile imparare a riconoscere i propri terpeni preferiti, le combinazioni che fanno per noi tra varietà a predominanza indica e varietà a predominanza sativa.

L’Amnesia Haze è conosciuta e apprezzata per avere il profumo naturale di terra e legno tipico della cannabis, ha quel profumo universale che di solito si associa ad ogni varietà.

Il suo profilo terpenico è estremamente complesso. Su questa base naturale si innestano delle note decise di agrumi, in particolare arancia, cedro e limone. Possono essere riconoscibili sentori di incenso e muschio che aggiungono un tocco particolare e che rendono l’Amnesia Haze immediatamente riconoscibile.

Il risultato è un mix perfetto e fresco, chiaramente percepibile anche al sapore, che risulta dolce e fruttato con un retrogusto piacevolmente agrumato.

L’odore è davvero penetrante, è consigliabile spalancare le finestre per evitare un gran cappone, che per quanto seducentemente profumato, potrebbe destare curiosità indiscrete.

Dato il suo gusto così pregiato, un ottimo modo per valorizzare questa varietà di marijuana, nonché l’Amnesia al CBD, di cui parleremo tra poco, potrebbe essere quello di prepararci delle tavolette di cioccolato o dei cioccolatini.

Oltre a essere entrambe buonissime, cioccolata e Amnesia Haze hanno in comune il fatto di essere in grado di stimolare la serotonina e provocare il buonumore.

Ecco la ricetta. Si tratta di una preparazione semplice, che non richiede abilità da chef e che vi darà molta soddisfazione. 

Ingredienti:

  • 3 grammi di Amnesia Haze o di Amnesia Haze al CBD triturata finemente
  • 120 grammi di cioccolato fondente o al latte (barretta o gocce)
  • una punta di aroma di vaniglia
  • una formina per cioccolato o per ghiaccio
  • un pentolino
  • un recipiente di vetro

Procedimento:

- Innanzitutto, dovrete fare in modo che il principio attivo della vostra varietà di marijuana si sprigioni. Questo processo si attiva a una certa temperatura e si chiama decarbossilazione, solitamente avviene quando fumiamo o vaporizziamo la cannabis. In questo caso dovremmo, prima di utilizzare la nostra cannabis, metterla in forno per circa 30 minuti a 120 gradi.

- Riempiamo il pentolino di acqua e mettiamolo sul fornello a fuoco basso. All’interno appoggiamo il pentolino di vetro con dentro il cioccolato spezzettato. Lasciamo sciogliere lentamente a bagnomaria mescolando di tanto in tanto.

- È il momento di tirare fuori l’Amnesia Haze ormai decarbossilata dal forno e tritarla finemente, meglio se con un tritaerba.

- Aggiungete l’erba tritata e la vaniglia al cioccolato fuso e mescolate.

- È importante non smettere di mescolare per evitare che il cioccolato si attacchi e che si creino grumi. Una volta che il composto sarà ben amalgamato, potrete trasferirlo nelle apposite formine. Se non avete delle formine apposta per il cioccolato, potete usare anche la formina per i cubetti di ghiaccio, oppure mettere tutto in una teglia sottile (tipo da pizza) e tagliarlo in pezzetti successivamente.

- Mettete il vostro cioccolato fuso in freezer per qualche ora. Potrete toglierlo una volta che sarà solidificato.

- Il cioccolato è pronto. Durerà diversi giorni se tenuto in frigorifero. Non eccedete con la quantità, ricordate che se mangiato il principio attivo entra in circolazione più velocemente e più potentemente che se fumato o vaporizzato. Un cioccolatino a testa basta e avanza.

 cannabis edibles

Coltivare Amnesia

L’Amnesia Haze è una varietà di marijuana abbastanza semplice da coltivare, adatta sia a coltivatori esperti che a coltivatori principianti. È una varietà di cannabis versatile e molto resistente, che cresce bene con climi temperati e mediterranei ma riesce ad adattarsi facilmente anche alle temperature più rigide.

I semi di cannabis dell’Amnesia sembrano magici. Se coltivata all’interno non cresce tantissimo in altezza, ma al contrario si sviluppa in folti rami cespugliosi e arriva a rendere circa 800 grammi per pianta. Questo la rende particolarmente comoda per la coltivazione indoor.

Se seminata invece in un setup outdoor i raggi del sole diretti faranno crescere questa varietà di cannabis tanto in altezza quanto in larghezza. Le piante possono raggiungere fino al metro e mezzo di altezza e rendere fino a 1500 grammi per pianta.

Il periodo di fioritura dell’Amnesia Haze è abbastanza lungo, si va dalle 11 alle 13 settimane, ma ne vale davvero la pena perché il raccolto è decisamente più abbondante rispetto che quello prodotto da altre varietà di cannabis.

Vediamo quali sono i passaggi essenziali per coltivare l’Amnesia Haze:

Stabilire se la coltivazione avverrà indoor o outdoor:

Nel caso in cui avessimo la possibilità di coltivare all’aperto assicuriamoci che il terreno sia sufficientemente drenante e facciamo delle verifiche preventive su eventuali erbe infestanti. Per drenare il terreno possono essere utili perlite e argilla espansa.

Nel caso si opti invece per una coltivazione indoor, il terreno dovrà essere ugualmente drenato. Esistono terricci già pronti oppure si può scegliere la tecnica dell’idroponica, una ottima soluzione per tutte le piante delle quali necessitiamo monitorare il grado di umidità. Per un set up indoor completo serviranno anche delle lampade led da circa 600 watt e un adeguato sistema di ventilazione che terrà lontani umidità e muffe e ridimensionerà l’odore penetrante delle piante in crescita.

Semi di cannabis:

procurarsi dei semi di cannabis che siano il più possibile puri in modo da essere sicuri di coltivare amnesia originale e non una varietà di marijuana ibrida.

Germinazione:

far germogliare i semi avendo cura di idratarli tenendoli a bagno nell’acqua per le 24 ore precedenti alla germinazione. Una volta messi a germinare ci vorrà qualche giorno, vi  accorgerete che sono pronti perché potrete vedere i primi 2-3 cm di stelo. A questo punto potrete spostare i vostri semi germogliati nel terreno di destinazione finale.

Fase vegetativa:

Inizia la fase vegetativa che durerà circa 10 settimane. In questa fase è importante assicurarsi che la pianta abbia abbastanza azoto. Bisognerà poi sospenderlo all’inizio del periodo di fioritura e se necessario aggiungere potassio, calcio e magnesio. Qualsiasi tipo di nutrimento andrebbe aggiunto solo ed esclusivamente in caso di carenze del terreno e tassativamente sospeso nell’ultimo mese del periodo di fioritura in modo da non compromettere l’aroma delle infiorescenze. Meglio scegliere nutrienti biologici e naturali e abolire quelli chimici, anche per trattare eventuali parassiti.

Controllo costante:

è importante monitorare le piante in tutte le fasi della loro crescita in modo da intervenire tempestivamente in caso di necessità. È fondamentale non abbondare in acqua prima di aver controllato l’umidità del terreno e non eccedere con eventuali nutrimenti o fertilizzanti, che se in quantità eccessiva, potrebbero danneggiare in modo permanente le radici di questa varietà di cannabis ma in generale di tutte le piante.

Fioritura:

riconoscere che il periodo di fioritura è terminato è determinante per raccogliere le infiorescenze al momento giusto. Vi accorgerete che le piante sono pronte quando le infiorescenze saranno molto resinose, quasi appiccicose. Sui fiori potrete osservare i tricomi, che si presentano come piccoli puntini di colore bianco e sono i principali contenitori di principio attivo.

 

Lavorazione:

dopo aver raccolto i vostri fiori, non vi resterà che procedere con l’essiccazione e il trimming che renderanno la vostra erba raffinata e squisita. 

cannabis light

È importante precisare che in questo momento in Italia coltivare Amnesia Haze o qualsiasi altra varietà di marijuana con un contenuto superiore allo 0,2% è illegale. Una sentenza della Cassazione afferma che in presenza di un basso quantitativo palesemente riconoscibile all’uso personale si si sia in presenza di un reato amministrativo e non penale, ma le conseguenze ci sono comunque e possono essere sgradevoli, perciò sarebbe prudente evitare.

Per fortuna tutte le indicazioni di coltivazione valgono anche per le varietà di marijuana light ad alto contenuto di CBD o CBG, la cui coltivazione è assolutamente legale.

Amnesia al CBD: Diva

Data l’attuale impossibilità di reperire legalmente Amnesia Haze, Terre di Cannabis ha creato la versione legale di questa varietà di marijuana così ricercata. Dopo anni di ricerca, il mastro canapicoltore dell’azienda è riuscito a produrre una varietà sorprendentemente simile all’amnesia originale, di cui l’azienda non può che essere fiera.

Questa varietà di cannabis light sviluppa dei fiori abbastanza grandi di colore verde bosco scuro, con sfumature che vanno dall’ocra al dorato. Sono estremamente morbidi e appiccicosi per via della significativa presenza di resina generata dalla grande quantità di tricomi.

L’aroma di questa varietà di marijuana legale è inconfondibile e penetrante, proprio come quello dell’amnesia originale.

La nota dominante è senz’altro naturale e legnosa, sono poi riconoscibili i sentori agrumati, immediatamente percettibili nel sapore fresco e intenso della nostra Diva-Amnesia Haze. Il retrogusto al palato è dolce, piacevole e duraturo.

Perfetta per essere vaporizzata a tutte le ore del giorno, è una varietà di cannabis progettata soprattutto per aiutare chi la assume per contrastare ansia, disturbi dell’umore e dolore cronico.

La nostra Diva-Amnesia Haze cresce a circa 365 metri d’altezza, sulle colline di Tocco di Casauria, in Abruzzo. Le piante di questa varietà beneficiano di un clima temperato, le molte ore di sole e il terreno naturalmente ideale, garantiscono la crescita di piante forti e profumate in grado di offrire raccolti abbondanti con un periodo di fioritura di circa 10 settimane.

marijuana light

Diva- Amnesia Haze è una varietà di marijuana light e pertanto è completamente priva di effetti psicoattivi. Contiene infatti una percentuale di THC inferiore allo 0,2% ma una percentuale di cannabidiolo (CBD) estremamente elevata. Con il 22% di CBD, Diva è ufficialmente parte dei prodotti Top Quality della nostra azienda.

Diva è disponibile anche nel formato XL da 10,20,30 o 60gr

Gli effetti di Amnesia 

I semi di cannabis di questa strain possono arrivare a produrre THC fino al 24%. Si tratta di una percentuale molto alta. Il fatto poi che si tratti di una varietà a dominanza sativa rende questa varietà di marijuana una vera e propria bomba.

Il suo effetto è energizzante e provoca una quasi immediata scarica di serotonina. È per questo motivo che l’Amnesia Haze è stata tra le prime a essere oggetto di interesse della comunità scientifica. Molte persone, soprattutto negli Stati Uniti, utilizzano questa varietà di cannabis per contrastare disturbi dell’umore, dolore cronico, ansia o stress.

L’Amnesia Haze è in grado di riportare il buonumore e abbassare i livelli di cortisolo, l’ormone responsabile dello stress, dando una grossa mano anche al disturbo post-traumatico da stress. La stessa varietà di marijuana è in grado fin dal primo tiro di alleviare spasmi muscolari, reumatismi e qualsiasi trauma o infiammazione a carico dei muscoli.

Finora abbiamo parlato degli effetti dell’Amnesia Haze facendo riferimento soprattutto al suo utilizzo come cannabis terapeutica, ma come ben sappiamo, questa incredibile strain, è particolarmente apprezzata anche da chi utilizza la cannabis a scopo ricreativo.

Il suo “high” piace molto, soprattutto perché non provoca sonnolenza o stordimento, ma anzi mantiene la mente attiva e a lavoro per quasi tutta la durata dell’effetto.

Vediamo quali sono i principali effetti “ricreativi” dell’amnesia haze: 

  • immediato buonumore
  • rilassamento dei muscoli
  • percezione più intensa di se stessi e della realtà circostante
  • allegria immotivata e attacco di risa, chiamata dai consumatori di cannabis “stupideira”
  • sensazione di leggerezza
  • energia fisica immediata
  • capacità creativa potenziata

Contenendo una quantità di THC molto elevata, l’Amnesia Haze può, come tutte la varietà di cannabis molto potenti, provocare degli effetti collaterali, che vale la pena riconoscere e prevenire.

Ecco i più comuni:

  • tachicardia
  • sudorazione delle mani
  • sensazioni simili a quelle provocate da un attacco di panico
  • pensieri paranoici su noi stessi o sulle persone presenti
  • secchezza della bocca
  • visione offuscata
  • debolezza nelle gambe
  • pensiero annebbiato

cannabis legaleÈ importante ricordare che è sempre possibile evitare gli effetti sgraditi. Come? Semplicemente facendo dell’amnesia haze un uso consapevole e oculato e soprattutto evitando di sovrapporla ad altre sostanze.

In presenza di effetti collaterali, è importante mantenere la calma e tenere presente che l’effetto svanirà nel giro di un paio d’ore.

Se non siete già a casa vostra, cercate una bottiglietta d’acqua e un luogo poco affollato e tranquillo. A meno che non sentiate di voler dormire, evitate di sdraiarvi e chiudere gli occhi perché potrebbe farvi girare la testa.

Ci si può aiutare bevendo qualcosa di zuccherato o mangiando un po’ di frutta, meglio se una banana, che vi aiuterà a reintegrare immediatamente il potassio oppure un kiwii, carico di vitamine.

Evitate, in presenza di effetti collaterali, di fumare tabacco, bere caffè o bibite gassate e di mangiare prodotti a base di zuccheri raffinati come dolciumi. Potrebbe provocare ulteriore nausea.

Se vi sentite deboli, masticare un po’ di liquirizia può essere un buon metodo per tirarsi su.

Va da sé che se avete assunto sostanze stupefacenti pesanti e vi sentite poco bene, la cosa migliore è andare al pronto soccorso ed evitare complicazioni.

Se invece avete assunto solo Amnesia Haze e in generale solo cannabis, potete stare tranquilli perché l’effetto, seppur spiacevole svanirà, bisogna solo avere pazienza.

Effetti Amnesia al CBD

Per comprendere gli effetti di questa varietà di marijuana al CBD in tutto e per tutto ispirata all’amnesia originale, è opportuno accennare qualcosa sul cannabidiolo o CBD. Il CBD è un cannabinoide non psicoattivo, che proprio come il THC, ma senza i suoi effetti collaterali, riesce a interagire con il nostro sistema endocannabinoide apportando una serie di benefici per il nostro organismo.

La sua efficacia è già stata ampiamente provata da chi si occupa di cannabis terapeutica e dal settore farmacologico, che a oggi, ha potuto ricavare già due farmaci a base di CBD, uno destinato ai pazienti epilettici farmaco resistenti e un altro per trattare la fibrosi cistica.

Diva- Amnesia Haze può essere utilizzata per diverse esigenze:

  • alleviare il dolore cronico
  • distendere le tensioni muscolari
  • combattere emicrania e dolori mestruali
  • stimolare l’appetito
  • alleviare i dolori da reumatismi
  • contrastare l’insonnia
  • ridurre le infiammazioni
  • combattere i disturbi dell’umore come la lieve depressione, l’ansia e gli attacchi di panico
  • placare i possibili effetti collaterali del THC
  • sostituire il tabacco

Continuando a utilizzare Diva-Amnesia Haze nel lungo periodo, sarà possibile notare dei benefici proprio a livello del sistema immunitario, che ne risulterà rinforzato grazie alle proprietà antiinfiammatorie e antibatteriche del cannabidiolo.

Per una migliore esperienza con questa pregiatissima varietà di cannabis light, è consigliabile utilizzare un vaporizzatore per erba, con il quale potrete evitare gli effetti collaterali della combustione ma anche regolare la temperatura per sprigionare il massimo di principio attivo.

Se siete amanti del tè potrete utilizzare le infiorescenze di Amnesia al CBD anche per preparare un ottimo infuso alla cannabis da consumare sia caldo che freddo per tonificarvi e rilassare i muscoli.

Ecco che cosa vi servirà per preparare il tè per una persona:

  • mezzo grammo di Amnesia al CBD
  • mezzo bicchiere di latte
  • mezza tazza d’acqua
  • un cucchiaio del vostro tè preferito
  • cannella se gradita
  • zucchero o miele a piacimento

Procedimento:

  1. preparate le vostre cime triturandole adeguatamente.  Assicuratevi di eliminare tutti i rametti.
  2. versate il latte in un pentolino, metteteci le cime tritate, la cannella e il tè e mescolate.
  3. mettete il pentolino sul fuoco e continuate a girare a fuoco lentissimo per circa venti minuti, assicurandovi che il latte non raggiunga mai l’ebollizione.
  4. aggiungete al latte la mezza tazza d’acqua e continuate a girare per cinque minuti.
  5. filtrate con cura, in modo da eliminare tutte le infiorescenze e i residui di tè, dolcificate a piacimento e bevete caldo o se preferite lasciate raffreddare, mettete in frigo e bevete entro 24 ore.
  6. se volete evitare il latte, vi basterà scaldare le infiorescenze in forno a 120 gradi per circa 30 minuti prima di iniziare la preparazione. 

fiori di cannabis
Vaporizzare Amnesia CBD contro ansia

Ansia, attacchi di panico e disturbi dell’umore possono essere davvero invalidanti. In un periodo storico come questo poi, come conseguenza degli ultimi lockdown e della sensazione di incertezza e di paura che ci circonda, è facile che l’ansia, se già presente nella nostra vita si acuisca o che compaia per la prima volta nella nostra quotidianità provocando sensazioni di profondo disagio.

L’ansia può manifestarsi in diversi modi, vediamo quali sono i principali:

attacco di panico:

è uno dei peggiori modi in cui l’ansia si può manifestare. Caratterizzato da uno o più dei seguenti sintomi: apparente difficoltà di deglutizione, emicrania, sensazione di respirare a fatica, dolore al petto, sudorazione delle mani, paura di morire.

ipocondria:

in questo caso l’ansia si manifesta facendo identificare al soggetto ogni piccolo cambiamento del corpo come un potenziale sintomo di un immaginario disturbo fisico. Il soggetto passa da un inesistente sintomo all’altro, auto provocandosi una grande quantità di stress e convincendosi di essere affetto da diverse patologie.

tachicardia:

non serve spiegare cosa sia. È uno dei principali sintomi di un attacco d’ansia.

fame compulsiva:

spesso associata a una sensazione di vuoto emotivo. Il soggetto è agitato e mangia in modo compulsivo per provare a placare lo stato d’ansia.

stomaco chiuso:

al contrario della sensazione di fame compulsiva, il soggetto non sene

elucubrazione mentale:

il soggetto fa pensieri perlopiù impossibili su eventuali situazioni pericolose che possono riguardare lui o un suo caro. Oppure il soggetto rimugina insistentemente su eventi negativi della propria vita, provocandosi agitazione.

rabbia:

l’ansia a volte si manifesta anche come rabbia e nervosismo. La momentanea incapacità di gestire l’ansia, fa sì che l’energia si incanali in una rabbia improvvisa e immotivata.

blocco fisico ed emotivo:

quando l’ansia è tanta, è possibile rimanere come paralizzati in un’immobilità che impedisce di fare qualsiasi cosa, persino di muoversi o fare piccoli movimenti.

cannabis

L’ansia può manifestarsi anche in altri modi, alcune persone sviluppano sintomi psicosomatici come la psoriasi, il mal di stomaco o l’emicrania. È importante intervenire celermente in modo da tenere a bada il disturbo ed evitare che l’ansia aumenti esponenzialmente.

Come per altri disturbi dell’umore, spesso vengono utilizzati farmaci chimici, che però possono avere effetti collaterali pesanti. Pensiamo banalmente allo Xanax, che viene prescritto anche dal medico di famiglia con una estrema felicità per l’insonnia e gli attacchi di panico. Spesso se ne abusa e viene mischiato con alcool provocando così ulteriori effetti collaterali.

L’Amnesia al CBD è un rimedio naturale contro l’ansia, che si presta a sostituire i farmaci chimici o le soluzioni improvvisate. Esattamente come l’amnesia originale, Diva è in grado di dare tono all’umore ed energizzare mente e corpo. Al contrario dell’amnesia originale invece, Diva non ha proprietà psicoattive ma possiede una elevatissima percentuale di cannabidiolo.

Come evidenzia questa ricerca, il cannabidiolo (CBD), è un principio attivo ad ampio spettro farmacologico che negli ultimi anni ha suscitato grande interesse per le sue potenzialità nel trattare diversi disturbi, tra cui alcuni di tipo neuropsichiatrico. Allo scopo di determinare il potenziale del CBD come trattamento efficace per alcuni disturbi legati all'ansia, la ricerca citata evidenzia le prove prodotte dagli studi preclinici e quelle prodotte dagli studi sperimentali, clinici ed epidemiologici. 

Data la sua capacità di interagire con il nostro sistema endocannabinoide e in particolare con i recettori cb1 e cb2 è stato scoperto che il CBD è in grado di contrastare il disturbo d'ansia generalizzato, l’agorafobia, gli attacchi di panico, il disturbo ossessivo-compulsivo e persino il disturbo da stress post-traumatico.

Alla maggior parte dei pazienti è stato somministrato in acuto, ossia nel momento di manifestazione del sintomo, ottenendo un’immediata sensazione di sollievo. Altri studi però hanno studiato il dosaggio di CBD anche sui disturbi di ansia cronici, dimostrando degli effettivi benefici sulla gestione dello stress sulla lunga durata. 

Come già detto, per una migliore esperienza, è importante scegliere la vaporizzazione. Scegliere di utilizzare Amnesia al CBD contro l’ansia significa utilizzare il cannabidiolo per diverso tempo. Continuando a utilizzare CBD con cartine e tabacco però non ci aiuterebbe. Un vaporizzatore per erba invece, meglio se portatile così che possiate averlo con voi dappertutto, potrebbe essere la soluzione ideale.

Tutti i vaporizzatori per erba, anche quelli portatili, permettono di regolare la temperatura. Per vaporizzare al meglio Diva, la nostra Amnesia al CBD, basterà impostare la temperatura tra i 160 e i 180°gradi. Per assaporare invece il terpinolene, ossia il terpene principale all’interno di questa strain, responsabile oltre che di conferirle il suo incredibile aroma, anche di potenziare le proprietà terapeutiche del cannabidiolo, vi basterà regolare il vaporizzatore intorno ai 175°.

Per far arrivare Diva direttamente a casa vostra, non dovrete fare altro che andare sul nostro sito web, all’interno del quale utilizziamo i cookie nel massimo rispetto della privacy e solo per garantire all’utente una migliore esperienza.

Consegniamo le nostre infiorescenze in forma completamente anonima per tutelare ancora una volta la privacy dell’utente.

Sul nostro sito web potrete trovare le migliori varietà di marijuana light 100% italiane, sia al CBG che al CBG.

Tutte le nostre piante sono completamente organiche e vengono coltivate senza l’utilizzo di pesticidi e metalli pesanti. Abbiamo scelto di portare avanti un’agricoltura biologica e consapevole che tenga conto dei ritmi e delle esigenze della natura e gestiamo ogni singolo step di tutta la filiera produttiva per garantire un prodotto finale di grande qualità a un prezzo estremamente competitivo.

In questo film potrai vedere come lavoriamo:

 

0 commenti

Scrivi un commento

I commenti sono moderati