Comprare la cannabis light al posto del tabacco

Comprare la cannabis light al posto del tabacco

In questo articolo parleremo di come evitare di comprare il tabacco, sostituendolo con la cannabis light, per uno stile di vita più sano ed equilibrato. Nello specifico tratteremo questi argomenti:

  1. Il tabacco nuoce alla salute
  2. Cannabis come alternativa al tabacco
  3. Tabacco o cannabis light?
  4. Cannabis light durante la quarantena

Il tabacco nuoce alla salute

Nel dopoguerra il fumo di sigaretta era lo strumento più a portata di mano per darsi arie da playboy: le bionde costavano meno di molti altri status symbol, ma - se usate con maestria - conferivano gestualità e postura da cinematografo. 

In Italia le sigarette si sono sempre amate: nel 1950 gli italiani dai 15 anni in su consumavano 1 chilo di tabacco pro capite all'anno, negli anni Ottanta si arrivò a sfiorare quota 2,3 chili. A fumare erano più gli uomini delle donne. Durante gli anni Trenta e Quaranta fumava solo il 2-3% delle donne, contro almeno il 50% degli uomini e anche nel dopoguerra il boom del tabacco è stato soprattutto merito degli uomini, con una percentuale di fumatori che nel 1949 aveva già toccato quota 70%. Poi però la “forbice” tra i dei due sessi ha iniziato piano piano a stringersi: la percentuale di fumatrici, sotto al 10% nel 1960, negli anni Settanta è cresciuta, fino a raggiungere il 30% a metà degli anni Ottanta.

Nel 2005 è arrivata la legge Sirchia e la vita dei fumatori è cambiata per sempre: addio alle sigarette al ristorante e a vagoni e sale d'attesa dedicati, benvenuti divieti e multe salate per i trasgressori. La legge Sirchia nasce come un provvedimento a tutela della maternità e dell'infanzia e prevedeva sanzioni più gravi per le violazioni commesse in presenza di una donna incinta. Oggi, dopo 15 anni, i fumatori sono diminuiti, grazie alla grande consapevolezza e all'enorme lavoro dell'ISS e delle associazioni antifumo. Sono moltissimi gli italiani che sentono il bisogno di abbandonare il fumo: fa male e ormai lo sanno proprio tutti.

Coltivazione cannabis light

Fortunatamente, con l'aumentare della domanda, è cresciuta anche l'offerta di ausili per smettere di fumare. Scegliere tra cerotti e chewingum alla nicotina non è più una scelta obbligata, ma ai presidi antifumo del secolo scorso se ne sono aggiunti molti altri. In questo articolo vi parleremo di come abbandonare con successo le sigarette grazie alla cannabis e al vaporizzatore. 


La cannabis è una valida alternativa al tabacco

La cannabis può diventare un vero e proprio sostituto del tabacco, sia che vogliate abbandonare le sigarette e fumare solo erba, sia che vogliate dire addio per sempre alla combustione usando un vaporizzatore. Fumare cannabis light può essere davvero la strada giusta per dire addio alle sigarette senza troppo distacco dalla gestualità tanto cara al fumatore. 

Hai mai provato una cannabis light ad alta % di Cbd? Perla, con il suo 20% è il top della gamma.

La cannabis light può aiutare a smettere di fumare grazie al CDB, come è stato scoperto recentemente da un gruppo di studiosi inglesi. Nel 2013 un gruppo di ricercatori hanno condotto uno studio preliminare su fumatori desiderosi di limitare l’uso di sigarette; lo studio era molto ridotto per dimensioni e importanza, ma suggeriva che la strada fosse quella giusta, visto che il consumo di tabacco era calato del 40% nei soggetti sottoposti al test. Da allora il cannabidiolo è stato studiato a fondo e la conoscenza di questa molecola e delle sue interazioni con il corpo umano è aumentata in modo significativo.

Cannabis light

Nel 2018, presso lo University College London, è stato realizzato uno studio più completo, portato a termine con un approccio innovativo: obiettivo dello studio era capire che cosa succede ai fumatori che cercano di smettere di fumare quando utilizzano il CBD. I ricercatori inglesi hanno scoperto che questa sostanza, se assunta in dosi precise per un periodo prolungato, limita i processi neurocognitivi che generano la voglia di tabacco nel cervello dei soggetti dipendenti.

Il CBD quindi bloccherebbe la voglia di fumare prima che si formi, impedendo di percepirla. Questa potrebbe essere una vera rivoluzione nel mondo della lotta al tabagismo: non più rimedi per combattere la voglia di fumare, ma un sistema naturale per annientarla del tutto. 


Tabacco o cannabis light?

La cannabis light è un valido sostituto del tabacco anche per chi non ha mai fumato sigarette. In Olanda, nella maggior parte dei coffee shop, è vietato utilizzare il tabacco per confezionare gli spinelli. I gestori dei locali forniscono un mix di foglie e fiori di piante maschio o ermafrodite, dal bassissimo effetto psicoattivo, per evitare che venga diffuso fumo passivo all'interno delle loro attività.

Stai cercando una cannabis light dalla qualità molto alta e allo stesso tempo conveniente? il nostro box XL fa al tuo caso perché unisce un prezzo imbattibile ad un prodotto unico.

Questa è una buona idea anche per i fumatori nostrani che vogliono ridurre l'assunzione di tabacco e godersi il sapore dell'erba senza gli sgradevoli e effetti della nicotina. Utilizzare la cannabis light al posto del tabacco è un'ottima idea soprattutto per chi utilizza la marijuana a scopo terapeutico. Di solito si tratta di pazienti che presentano già altre patologie: in questi casi è sconsigliato usare il tabacco insieme all'erba medica e sarebbe ottimale usare il vaporizzatore per eliminare del tutto la combustione.

Il vaporizzatore permette di prendere solo il meglio dell'erba: attraverso un controllo molto preciso della temperatura, libera i cannabinoidi senza bruciarli, massimizzando gli effetti positivi della sostanza. Molti fumatori si sono già convertiti alla vaporizzazione, ma dovrebbero sceglierla soprattutto i pazienti cronici che usano l'erba per curarsi

Cannabis light

Per chi soffre di ansia da THC, la cannabis light si rivela l'alleato perfetto: il CBD mitiga gli effetti del THC e permette di rilassare corpo e mente, senza paranoia. Fino a qualche anno fa si riteneva che il CBD non interagisse con il recettore CB1: secondo gli scienziati il CBD, in quanto antagonista debole, si legava allo stesso recettore del THC, bloccandone l'attivazione.

Nel 2015 il British Journal of Pharmacology ha pubblicato uno studio secondo cui il CBD esplica in realtà un effetto antagonista molto più marcato sui recettori CB1, agendo da “modulatore allosterico negativo”. Si tratta di un composto che si lega ai recettori instaurando un legame diverso dall'abituale e modificandone la struttura fisica. Nel caso dei recettori CB1, il cambiamento indotto dal CBD è tale da impedire al THC di legarcisi correttamente. In presenza del CBD, il THC non si lega perfettamente al recettore CB1 e questo rende il suo impatto sul sistema endocannabinoide molto più debole.


Cannabis light durante la quarantena

In questi giorni è tutto più complicato, ma possiamo dire di esserci quasi abituati alle nostre nuove vite da reclusi. È diventato difficile fare cose che prima ci sembravano scontate, tagliarsi i capelli o andare in palestra sembrano ricordi lontani, ma trovare la cannabis light non è poi così difficile. Ci sono ancora alcuni tabaccai che la distribuiscono e in molte città italiane sono presenti distributori automatici che permettono di comprare cannabis light in sicurezza, rispettando al 100% le ordinanze comunali. Cercatene uno non troppo distante da casa vostra e il gioco è fatto. Sono molto forniti e offrono anche una vasta scelta di cartine e altri accessori per fumare.

Ovviamente è anche possibile acquistare la marijuana legale online: sul nostro sito troverete soltanto cannabis di prima qualità, coltivata in Abruzzo con acqua, sole e fertilizzanti naturali. Puoi acquistare la nostra erba legale attraverso il sito web o su WhatsApp ( al nr 348 921 66 55) e attendere l'arrivo del corriere.

Avrai la tua cannabis light senza bisogno di uscire di casa! In questo periodo i tempi potrebbero allungarsi un po' a causa del sovraccarico dei servizi di consegna a domicilio, per cui vi consigliamo di agire per tempo per non rischiare di restare senza.

Sul nostro sito troverete una vasta selezione di varietà di cannabis light, disponibili anche nel formato XL che va da 10 a 60 grammi. 

Se l'articolo è stato di tuo interesse condividilo sui social con il resto della Community, ogni singolo share ci aiuta a sostenere il nostro Blog e a tenervi  informati a 360° sul mondo della Cannabis.

Cannabis light

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

  1. Vaporizzare cannabis light per eliminare tabacco
  2. Cannabis light per eliminare tabacco
  3. Vendere cannabis light in tabaccheria

0 commenti

Scrivi un commento

I commenti sono moderati